Translation

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Japanese Portuguese Russian Spanish

Articoli

MATTEO SPERANZA : UN CONFRATELLO NELLA NURSERY DEGLI AVANA !

L'amico e "Confratello" canadese Matteo Speranza ci ha inoltrato un bellissimo racconto su una delle tappe del suo viaggio a Cuba nel Novembre 2012 ... un racconto da gustare senza pausa alcuna !

"Erano circa due anni che non riuscivo a fare un viaggio a Pinar del Rio ed ho sentito la mancanza del paese e degli amici che ho li. Due anni è tanto tempo per me, molte cose possono cambiare in tutti questi mesi.  

Sono sempre in contatto, tramite e-mail, con un buon amico che vive nel paesetto di San Luis ma la comunicazione può essere sporadica alle volte. Inoltre, non è come vedere qualcuno di persona. Pinar del Rio è un posto che si deve vedere, odorare … immaginarlo non è sufficiente !

In questo viaggio, come ho fatto in più di un'occasione, decidiamo di prendere la ViaAzul che è bus di linea. È come il Greyhound per turisti e cubani con un po' in contanti. Questa volta abbiamo deciso di fare un stop a Vinales. Il viaggio in autobus è di quasi 3 ore, prima sosta a Pinar del Rio, la citta' che si trova prima di fare la strada in salita per Vinales. Non importa, il viaggio è stato abbastanza confortevole e siamo arrivati al pueblo di Vinales intorno mezzogiorno. Avrò abbastanza tempo per vedere ciò che voglio. Il prezzo però è imbattibile, 11cuc andata per persona !

La mattina seguente alle 9 del mattino il mio amico di San Luis, verrà a prenderci con un autista per andare a Pinar del Rio per la seconda metà del nostro viaggio.

Fedele alla sua parola, come sempre, Juan si presenta alle 8:50am a prenderci. Da questo momento in poi, usufruiamo dei servizi di un'auto con autista per il resto del viaggio. La fortuna ci regala una splendida giornata di sole con pochi sbuffi di nuvole. Il viaggio per la città di Pinar del Rio da Vinales è di circa 30 minuti per lo più in discesa, dato che la città di Vinales si trova in collina. La nostra prima tappa è stata la fabbrica di sigari nella città di Pinar del Rio. Un vero peccato che non poter scattare delle foto. Non riesco a capire perché in questa fabbrica no mentre alla fabbrica El Laguito non è un problema. Comunque, una regola è una regola e talvoltale regole non possono essere disattese, neanche a Cuba. Tuttavia, a volte il posto giusto al momento giusto può trasformarsi in una meravigliosa sorpresa. Mentre facevo il tour della fabbrica il mio amico Juan aveva l'opportunità di parlare con qualcuno che ci suggerisce di visitare un posto che era vicino. Era in mezzo la nulla, in una zona residenziale. Ho dubbi che molti sappiano dell’esistenza, figurate dov’è, pero sono sicuro che molti hanno visto gli humidor che escono da questa fabbrica. La fabbrica si chiama "DeCuba Humidores" e producono humidor di alta qualità e su ordine per 'La Casa del Habanos” per tutta Cuba ed in tutto il mondo. Una fabbrica organizzata e ben equipaggiata con più di 20 esperti artigiani. Ho riconosciuto alcuni dei pezzi in esposizione, li avevo visti al negozio di Partagas. Dopo la fabbrica di Humidor siamo andati a casa di Juan per godere di un meraviglioso pranzo che la madre aveva preparato, è una ottima cuoca.

Non appena abbiamo finito il pranzo eravamo di nuovo per strada. La prima delle due visite era a casa del mio vecchio amico Salvador che possiede una delle migliori piantagioni in Pinar del Rio.

       

Il tabacco è stato recentemente piantato circa due o tre settimane prima. Devo tornare a gennaio (un giorno), quando le piante sono più alte di me. Tutto è andato bene in questi ultimi paio di anni per quanto riguarda la piantagione. Per motivi di salute (età) ha restituito parte della sua proprietà allo Stato. Non ha più la forza per coltivare tutto. Dopo un'intervista, un sigaro, poche bevande, abbiamo imboccato la strada per la fattoria di Robaina a visitare il mio buon amico Hiroshi.

Conosco Hiroshi da alcuni anni, l’ho conosciuto la prima volta che ho visitato la fattoria quando il nonno Alejandro era ancora vivo. E' sempre stato molto gentile e un caro amico e in questa visita non era diverso. Non l’avevo visto per due anni e sono successe molte cose nella sua vita durante questo periodo di tempo. Ho avuto la fortuna ed ero molto contento di trovare suo padre Carlos quando sono arrivato. E’ da tempo che non ho avuto una conversazione con Hiroshi, l'ultima volta era poco dopo la morte del nonno.

Devo dire che l’ho trovato meglio che nell’ultima mia visita. Le pressioni e critiche che ha sopportato dopo la morte di Alejandro sono scomparse. Hiroshi ha attirato molta attenzione e per la maggior parte pareri sfavorevoli quel primo anno in cui ha cambiato il modo in cui l'azienda opera. Aumentando la produzione ha dimostrato di essere in grado di tenere in mano l’azienda. Ha aggiunto circa 40.000 piante, più o meno il 25% in più per la sua produzione, inoltre invece di produrre solo wrapper ora divide la produzione al 50% tra wrapper e filler. Mi è stato detto che tutto è ok in azienda e sembrava godere di buona salute. Ho infine fatto un’intervista formale sotto il Ranchon tra canzoni di Luis Miquel sul karaoke stereo. Non sapevo che Hiroshi sapeva cantare. Dopo aver fumato un sigaro e bevuto un paio di Bucaneros era giunto il momento di salutarci. Ero quasi certo di vederlo al Gala per l’Encuentro de Partagas la settimana successiva ma non è stato possibile.

 

Cena a San Luis e una passeggiata nel paesetto prima di visitare il Municipio dove c’era una mostra d'arte. Due giovani artisti locali esponevano alcune delle loro opere. Arte, musica e cultura si possono trovare ovunque su questa isola. La mattina dopo, poco prima della partenza, siamo andati a fare una passeggiata e una visita ad un artista locale che ha lo studio dietro casa di Juan. Un’umile dimora con uno studio anche più umile in una baracca sul retro. Una fermata finale durante la guida fino alla stazione degli autobus, per visitare uno scrittore e ricevere un libro che ha scritto "EL TABACO principale tesoro de San Luis, Pinar del Rio". Non ho avuto la possibilità di leggerlo, ma parla della storia del tabacco e l’effetto sul paese di San Luis.

E così siamo tornati indietro a Pinar del Rio a fare alcune foto della città prima di andare al Terminal degli Autobus. Una volta lì abbiamo scoperto che l'autobus non partiva prima di 2 ore,un nostro errore. Non volendo stare più tempo in città abbiamo deciso di prendere una strada diversa. Abbiamo preso uno di quei tassisti che stanno a tutti i terminali di bus. La giornata era perfetta, non troppo caldo e senza pioggia, condizioni ideali per questa forma di trasporto. Siamo saliti nella Dodge del 1948 con tre file di sedili. Ci siamo entrati in 7 compreso il conducente, il costo, 5 cuc a persona. In condizioni simili vorrei farlo di nuovo. Siamo tornati a L'Avana in meno di 2 ore, l'autobus impiega più tempo.

E' stato meraviglioso visitare i miei amici a Pinar del Rio. Era passato troppo tempo. E' stato bello vedere che tutti stavano bene e che tutto andava per il verso giusto nelle piantagioni di tabacco in questa parte del mondo. La regione era fiorente e non c'erano stati danni da recenti uragani. Inoltre lo scorso anno il raccolto non era spettacolare (poca resa), mentre quest’anno tutto sta procedendo bene. Spero di ricevere alcune notizie e magari qualche foto prima del raccolto del tabacco che ho visto nascere in quella che si può definire la miglior nursery dei sigari avana !"

Per la cronaca Matteo Speranza ha un seguitissimo blog che parla di sigari avana : http://cubancigarsculturelifestyle.blogspot.ca

 

Latest Tweets

Unable to get latest tweets at this time.

Newsletter

Cerca nel sito

Domenica, Maggio 26, 2019

Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti. L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser. privacy policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information