Translation

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Japanese Portuguese Russian Spanish

Articoli

VALERIO CORNALE : L'HOMBRE HABANO TRICOLORE !

Nel corso del "XVIII Festival del Habanos" che si è svolto a L'Avana nel febbraio scorso, per la prima volta un italiano è stato insignito del prestigioso riconoscimento di "Hombre Habanos" nella categoria comunicazione, ritirando il premio Valerio ha detto "Questo premio è dedicato anche a tutti gli appassionati italiani !" ... ma andiamo a scoprire il personaggio Cornale con questa piccola intervista :

D : Valerio, intanto complimenti, a nostro avviso un riconoscimento meritatissimo per ciò che rappresenti. Vuoi dirci come ti sei avvicinato ai Sigari Avana e quanto tempo fa ?

R : Il primo sigaro lo ho fumato nel 1972 ed era un Montecristo No. 2, poi con il tempo ho fumato più frequentemente fino a che, 30 anni fa, sono arrivato alle Isole Cayman ed ho cominciato a frequentare Cuba

D : Anni fa Angelo Bigi sul forum della CCA ti definì "il suo maestro" … tu hai avuto maestri o quali sono state le persone dalle quali hai appreso  parte del tuo sapere sugli Avana ?

R : Quello che ho appreso sulla parte commerciale lo ho appreso da solo, per quanto riguarda la parte dell’agricoltura ho fatto un corso all’Università di Pinar del Rio e anche dalle lezioni con Alejandro Robaina

D : Se dovessi scegliere i tre personaggi cubani che più di ogni altro hanno contribuito alla tua formazione "sigarofila", chi sceglieresti e perché ?

R :Cueto per la sua bravura e amore per fare i sigari; Jorge Concepcion Luna per le sue memorie delle vecchie ligada dei sigari, tipo Por Larranaga e Magnum 50; Deborah Garcia dalla quale ho imparato il controllo della qualità dei sigari

D : Indiscutibilmente hai avuto la fortuna di "vivere" Cuba e L'Avana sin da quando era difficile incontrarci italiani … chi vuoi ricordare tra i nostri conterranei ?

R : Per primo ho incontrato Andrea Molinari, che è quello che ha lanciato la passione dei sigari in Italia, poi il compianto Massimo De Giovanni e Francesco Minetti del Cigar Club Matelica, e poi Angelo Bigi che non sapeva molto di sigari ma è stato un buon allievo ed è un grande appassionato 

D : Sappiano che non sarà facile, ma le tue tre fumate "top" di tutti i tempi quali sono state ?

R :Le più memorabili sono state 15 anni fa un Visible Inmenso di Partagas del 1956, nel 2002 un Flor de Cano Short Churchill e poi mi sono fumato 5 Dunhill Cabineta del 74 … li ho fumati uno dopo l’altro a Ravello !

D : Impossibile non farti questa domanda … quale è il tuo sigaro preferito di produzione regolare ?

R : Di produzione regolare il Cohiba Lanceros

D : … e di produzione non regolare ?

R : l’Huevo fatto da Cueto

D : Sei riuscito a coniugare la passione per i sigari cubani con il lavoro, essendo il proprietario de "LCDH" delle Cayman, come vivi questa cosa ?

R : Alla grande naturalmente !

D : Oltre che un grande esperto, sei uno dei collezionisti di oggetti e memorabilia legate alla passione per i Sigari Avana, quali sono i tre "pezzi" al quale sei più legato e perché ?

R : Tre pezzi : l’Humidor regalato a Ernest Hemingway nel 1949 dall’Associazione dei Cacciatori del Cerro di L’Avana; l’Humidor Presidenziale regalato a Fidel Castro Ruz dalla Fabrica Jose La Piedra per celebrare il primo anniversario della Rivoluzione; un piccolo astuccio della marca Por Larragnaga regalato a Charles Lindebert il 10 febbraio 1928 … ma non vi dirò il perché !

D : E ricordi un oggetto al quale tenevi particolarmente ma che non sei riuscito a far diventare tuo ?

R : Si, un Humidor in argento e cedro celebrativo per il cinquantesimo anniversario della marca Hupman 1895, ho offerto la chiave della mia bellissima Chrysler del 1948 … ma hanno rifiutato !

D : Vivi tra Gran Cayman e l'Avana ma spesso torni a Bassano del Grappa dove tuo fratello Romano e tua sorella Anna gestiscono un'osteria. Quanto sei legato alla tua terra ?

R : Sono molto legato alle mie origini e sono un buon patriota ... sarò in Italia tra fine aprile ed inizio maggio !

D : A novembre ti ho visto condurre magistralmente la "subasta" di chiusura dell'Encuentro e devo dire che sei un buon "animale da palcoscenico", come ti sei sentito a salire sul palco per ritirare l'award come "Hombre Habanos" ?

R : E stata una grande emozione anche perché uno dei tre nominati era Gordon Mott vice presidente di Cigar Aficionado

D : Vorrei continuare a farti domande, per far scoprire maggiormente "il personaggio" e "l'uomo" Valerio Cornale ai nostri lettori sparsi in tutto il mondo, ma capisco che questo non è possibile … però vorrei chiudere questo "tributo" che ti dedichiamo con alcune tue considerazioni a ruota libera sul mondo dei Sigari Avana e la passione che lo contraddistingue … 

R : Il miglior sigaro che uno fuma è quello che secondo la propria esperienza viene scelto per il momento giusto … i Sigari Avana sono lo Champagne … il resto è vino spumante !

Grazie Valerio e ci vediamo presto … anzi ... credo che ci vedremo prestissimo !

 

 

 

 

 

 

Latest Tweets

Unable to get latest tweets at this time.

Newsletter

Cerca nel sito

Mercoledì, Giugno 26, 2019

Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti. L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser. privacy policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information