Articoli

CIGAR CLUB ASSOCIATION : IL FUTURO GUARDANDO AL PASSATO !

  • Stampa

Lo scorso mese di settembre la CCA ha rinnovato le cariche sociali per il prossimo biennio, vediamo come cambia la squadra facendo qualche domanda al confermatissimo presidente Minetti.

D - Francesco, nelle elezioni dello scorso settembre in pratica tutta la squadra della CCA è stata confermata. Vuoi dirci qualcosa ?

R – Ricevere dall’Assemblea dei Club la conferma dell’intera squadra è stata una grande soddisfazione, questo ha significato che il lavoro fatto precedentemente ha soddisfatto i soci ed i club della CCA. Inoltre, ritengo, che questo ci dia la possibilità di completare alcuni progetti che sono stati precedentemente avviati.

D - Nella squadra entrano delle nuove figure, segno evidente di una maggior attenzione ad alcune problematiche ed allo sviluppo di nuove aree di competenza. Vuoi parlarcene ?

R – Nell’organizzare la squadra abbiamo ipotizzato che da soli non si va da nessuna parte. Quindi è stato naturale ampliare le collaborazioni. Con un numero così elevato di club e attività impegnative come quelle avviate nell’ultima legislazione e con l’ingresso di tanti club abbiamo ritenuto opportuno inserire professionisti che alzino il livello e diano un contributo fattivo.

D - si parla di una nuova riorganizzazione dei Corsi per Catadores. Puoi illustrarci meglio il progetto nei tre livelli ?

R – Questo è ancora prematuro, dobbiamo pensare che le cose sono cambiate e che vada rivisto totalmente un format che, pur avendo funzionato benissimo, comincia a presentare dei problemi. L’idea è quella di soddisfare le tantissime richieste di “Corsi di 1 Livello” e quelle per il “Corso Master”. L’obiettivo è quello di soddisfare tutti senza impazzire e per fare questo dovremmo :

  1. migliorare e rendere più fruibile l’Entranimiento Basico (primo passo fondamentale nell’ambito della conoscenza).
  2. Aumentare il numero dei relatori, distribuendoli per area territoriale 8Nord, Centro e Sud) così da rendere più facile ed economica l’organizzazione dei corsi
  3. Avviare il livello “Master”

Tutto ciò è in fase di progettazione e riteniamo di riuscire a rendere il tutto operativo per giugno 2017 … ed è per questo che ritengo che parlare di tutto in modo più esaustivo sia ancora prematuro.

D - Sigari! migliora di numero in numero. Ci saranno novità ?

R – Grazie alla competenza e la professionalità del duo Di Nunzio/Tornielli, e di tutti i collaboratori, la rivista sta diventando sempre di più un punto di riferimento nel panorama del fumo lento.

Novità ce ne saranno … ed anche molto interessanto !

La più immediata è che renderemo la rivista bilingue e sarà scritta oltre che in italiano anche in inglese.

Per il resto vedremo nel giro di 3 mesi la fattività di alcune idee che, prontamente, comunicheremo anche a www.sigariavana.it !

D - oramai la CCA è diventata internazionale. Credi che la "mission" oramai sia diversa con un maggiore impegno verso l'estero ?

 R – No, la Mission è sempre la stessa, fornire aiuto o servizi ai Cigar club, indipendentemente se siano italiani o stranieri.

D - Come immagini la CCA in questi prossimi due anni ?

R – Formata da tanti amanti del fumo lento che pensino alla CCA come un luogo di confronto e incontro

D - Vuoi aggiungere qualcosa ?

R - Due anni sono lunghi … ma anche brevi, la speranza e continuare su questa strada !

Noi siamo sicuri che la strada intrapresa dalla Cigar Club Association sia quella giusta … ed i fatti stanno dando ragione !

 

 

Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti. L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser. privacy policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information