DON ALFREDO SELECCION DUNHILL 52

  • Stampa

Proponiamo una "chicca" ... le sensazioni provate dal nostro "confratello" Cigarri Cigarro (un vero esperto quando si parla di sigari datati) fumando un sigaro vintage con la "V" maiuscola !!!

Don Alfredo ... che marca affascinante, a mio parere tra i sigari più buoni prodotti sull'Isola dalla rivoluzione castrista ad oggi.
Marchio esclusivo di Mr.Alfred Dunhill, selezionatore e fornitore tra gli altri di Winston Churchill in persona.

Il grande Dunhill prestava il proprio nome a molte marche ma a 4 dedicava particolare attenzione : Flor del Punto, Don Candido, Flor de Cuba e Don Alfredo.

Tra queste la mia preferita è certamente l'ultima e la Seleccion 52 ,vitola Piramides, è arrivata fino a noi invecchiando in maniera a dir poco sublime .... anzi .... SUBLIMES ...

Trovo che il tabacco cubano sia qualcosa di irripetibile in ogni altra zona della terra e, se invecchiato in modo corretto, possa dare origine a sigari di livello qualitativo insuperabile.

Ho la fortuna di poter accedere ad una discreta scorta di questi manufatti vintage e ogni volta che li guardo, ne apro una scatola, assaporo gli aromi, scelgo cosa fumare e ne accendo uno .... è un momento magico di intensità difficilmente descrivibile nonostante sia già successo così tante volte.

Non ci vuole un giorno speciale o una ricorrenza per farlo, fumarne uno rende già di per se la giornata eccezionale ....

DON ALFREDO SELECCION 52 ... 1978

Appena acceso una leggera nota amara in questo esemplare, inusuale e mai riscontrata in precedenza, si affaccia per poi scomparire e lasciare spazio ad ondate di cioccolato amaro, fondente, un tripudio di cacao.

Il tiraggio è perfetto, qualche minuto e subentrano note balsamiche e sentori di eucalipto.

Il primo tercio è una sinfonia, un continuo alternarsi di cacao in tutte le sue declinazioni, menta, fiori di camomilla e margherite.

Sembra quasi di poter masticare tanto il fumo è ricco.

Inizia il secondo tercio ed il sigaro è talmente buono che a fatica sollevo la penna per trarne impressioni, quando fumi un capolavoro come questo vorresti essere isolato dal mondo .... Perfetto per Tom Hanks in Cast Away ....

Terziari in grande evidenza, mi ritrovo incantato a guardarlo quasi che fossi davanti ad un Monet.

Col passare dei minuti ogni nota sprigionata dal tabacco invecchiato va amplificandosi sempre più.

Compare il the nero, denso, intenso, questo mi ricorda che purtroppo sta per giungere la fine, è una delle caratteristiche del 52....

Che capolavoro, incredibile come rimanga nonostante tutto dolce fino alla fine....

Manca solo una cosa, il punteggio ... non ci sono dubbi ... 100/100 

 

Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti. L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser. privacy policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information