Translation

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Japanese Portuguese Russian Spanish

"TUTTO IN FUMO" ... L'ARTE IN UN SIGARO !

Il sigaro avana è arte, e questo lo sapevamo ... è un'arte anche fumarli ... scopriamo un'artista che abbinando le sue due passioni ha realizzato un'opera dedicata ai suoi sigari avana preferiti !

Abbiamo fatto delle domande al Maestro Vincenzo Vavuso e poi, tramite il suo addetto stampa prof. Franco Bruno Vitolo, ci siamo fatti spiegare la cromostruttura "Tutto in fumo" :

D : Vincenzo sei un fumatore oppure realizzare l’opera è stato un caso ?

R : Si, sono un fumatore di sigari, li fumo nei momenti di tranquillità, ma  soprattutto per riflettere e concentrarmi prima di dare vita ad un' opera d'arte.

D : Tra i sigari cubani quali sono i tuoi preferiti ?

R : Fumo esclusivamente sigari cubani come: Romeo y Julieta, Montecristo,  Cohiba … i Churchill sono tra i miei preferiti.

D : Sicuramente il sigaro cubano può essere accostato alla meditazione ed al relax, ti è capitato di cercare l’ispirazione proprio in una fumata di un buon sigaro cubano ?

R : Si ! Quasi sempre ! Il sigaro deve essere accostato alla meditazione,  al relax..... non si fuma un sigaro quando si è nervosi ! Quando sono nel mio atelier, accendo un sigaro e comincio a meditare sull'opera d'arte

D : Puoi descriverci in poche parole l’arte ?

R : La mia arte è un' arte concettuale provocatoria, un'arte che richiama l'essere umano e le istituzioni affinché si ravvedano sull'importanza della Cultura e dell'Arte, entrambe fondamentali per la crescita umana e sociale

D : Perché Rabbia e silenzio?

R : Perché è un progetto per il futuro, quindi un processo artistico-letterario. Non solo dipinti, sculture o cromostrutture, ma un libro d'arte ed un manifesto letterario a completamento del progetto. Una Rabbia per far riflettere e un silenzio per far rumore.....

 

Tutto in fumo cromostruttura di Vincenzo Vavuso

L’istallazione Tutto in fumo di Vincenzo Vavuso, in piena coerenza con le altre opere dello stesso autore, della serie Rabbia e silenzio, che ha prodotto finora varie mostre ed un libro d’arte, è una cromostruttura concettuale indirizzata contro l’incoscienza dell’uomo, che calpesta e danneggia i suoi beni più preziosi, come la Natura, la Cultura, l’Arte, la Dignità.

La base dell’opera è un blocco di legno, ricoperto integralmente da uno strato di pagine di libro bruciacchiate e maltrattate, leggermente accartocciate, punteggiate da grumi anneriti di diversa grandezza. Al centro, campeggia una specie di morsa metallica, residuo di un tubo Innocenti, dentro la quale sono attorcigliate altre pagine di libro maltrattate e puntillate da bruciature. Ai due lati della morsa, un residuo di sigaro a sinistra ed un bel sigaro tipo cubano a destra, ancora intero ma lordato da bruciature e di fatto inservibile.

Il legno di base, che non si vede, ma sostiene il tutto, è l’elemento naturale che ancora è radice della nostra vita ma è occultato dalle opere dell’uomo, che, anziché assecondare la natura stessa ai fini di una equilibrata qualità della vita, crea strumenti aggressivi che deturpano e snaturano anche le creazioni umane più utili e/o piacevoli. Le pagine di libro rappresentano la dignità della Cultura e l’utilizzo pieno delle facoltà intellettive, mentre il sigaro va inteso come la capacità dell’uomo di creare piaceri non viziosi, facendone compagni di una vita non frenetica, fatta di quei silenzi e della lentezza necessaria per leggere un libro o sorbire ampie boccate di fumo.

Nella sua incoscienza, invece, l’uomo dimentica queste opportunità e manda tutto in fumo, ma senza nessuna boccata di piacere, anzi con la percezione di una violenza, l’ennesima, effettuata contro se stesso e contro le potenzialità della natura amica.

Il titolo intende perciò esprimere in pieno questa bivalenza. E così il fumo, anziché compagno o rivelatore di ore serene, diventa il segno di un colpevole sciupio sociale e psicologico.

Ma quel sigaro ancora intatto, quelle pagine ancora compatte, stanno anche a significare che la morsa si può allentare, se l’uomo stesso prende coscienza delle sue scelte e reimpara a valorizzare le sue facoltà. Dietro le rovine fumanti c’è ancora un mondo da costruire.

Per chi fosse interessato l'opera è quotata 2.500€

Vi invitiamo a visitare il sito web per scoprire altre informazioni e vedere le sue opere

 

 

Latest Tweets

Unable to get latest tweets at this time.

Newsletter

Cerca nel sito

Giovedì, Dicembre 13, 2018

Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti. L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser. privacy policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information