Translation

Italian Chinese (Simplified) English French German Greek Japanese Portuguese Russian Spanish

L'AMATORE DEL SIGARO ... UN LIBRO DA LEGGERE E RILEGGERE !

Più che un libro una "pietra miliare" per gli appassionati di sigari avana ... un libro che una volta letto deve essere riletto e poi riletto fino a comprendere ogni sfumatura !

 

In tutti i campi del sapere vi sono figure che potremmo definire “monumentali”; punti di riferimento che suscitano profonda ammirazione e, allo stesso tempo, incutono un certo rispettoso timore, attribuendo alla parola “timore” un significato oserei dire biblico.

Nell’onirico mondo dei gusti raffinati e, più nello specifico, nell’aere del fumo lento, tale imponenza non può non essere attribuita all’inimitabile Zino Davidoff.

E’ consigliabile, pertanto, a chi abbia intenzione di leggere “L’amatore del sigaro”, scritto dal grande ucraino naturalizzato svizzero in collaborazione con Gilles Lambert, accostarsi con lo stato d’animo sopra brevemente descritto. Il libro, il cui titolo originale è “Le livre du connaisseur du cigare”, edito in Italia da Mursia, non può assolutamente mancare dalla libreria di un appassionato di habanos.

In meno di 200 pagine sono concentrate tutte le qualità che si ci aspetta quando si acquista un volume di tal genere.

I valori storico e autobiografico sono illuminanti, grazie agli aneddoti raccontati da Davidoff su quanto da egli stesso vissuto nella sua esperienza cubana e nel suo tempio ginevrino.

Il valore didattico è estremamente formativo: per i novizi che intendono conoscere la tecnica del saper fumare, della scelta del sigaro, della conservazione degli avana; ma anche per gli esperti, perché ripassare fa sempre bene e, magari, ci si accorge che, inconsapevolmente, si è commesso in tanti anni qualche errore, ad esempio nell’incisione della testa di un habano.

Si comprende che la filosofia alla base del fumo lento, pur senza dimenticare il sentimento ieratico che si confà al momento, sta nella semplicità: “ogni complicazione è vezzo e affettazione”, dice il grande Zino. “Il sigaro insegna anche la modestia” ed “è incline a prendere la reale misura delle cose”.

Ebbene si! La cosiddetta “puffata” comporta l’abbraccio a una filosofia di vita, allo stesso modo di come un gentleman decide di vestirsi.

Per citare il grande Honoré de Balzac: “Il bruto si copre, il ricco e lo sciocco si adornano, l'elegante si veste”.

E il sigaro non è il bespoke del fumo? Come scrive Davidoff, la scelta di un avana è strettamente personale e rappresenta un “momento delicato, decisivo, importante”.

Proprio come l’abito sartoriale su misura.

Il libro riguarda anche gli “altri sigari”, ma è in dubbio che il regale avana figuri al centro della trattazione.

Interessante anche l’ultimo capitolo: “Il Gotha del sigaro”, in cui sono elencati, in rigoroso ordine alfabetico, alcuni grandi personaggi storici appassionati del fumo lento.

Dunque, umilmente sfogliamo queste nobili pagine scritte da colui al quale i nostri piaceri, le nostre riflessioni, la nostra convivialità devono molto. Grazie a questo libro in molti si accorgeranno, se ancora non è accaduto, che il sigaro “non dimenticate: è un amico – uno dei rari che non si sottraggono mai, ai quali si può fare appello in ogni circostanza” (Zino Davidoff).

 

Latest Tweets

Unable to get latest tweets at this time.

Newsletter

Cerca nel sito

Venerdì, Aprile 10, 2020

Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti. L'uso del sito costituisce accettazione implicità dell'uso dei cookies. Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser. privacy policy To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information